Menu Principale  

   

Login  

   

Scuole (in costruzione)  

   

Abbiamo 44 visitatori e nessun utente online

   

Fase provinciale corsa campestre 2014

Dettagli

 Fase Provinciale di Corsa campestre 2014, svolta ad Alba il 24 febbraio, la nostra scuola e arrivata 2° in classifica.

 
Abbiamo partecipato con una squadra mista formata da 3 alunne di Sampeyre:
 
Allasina Chiara classe    3A,
Lombardo Mariaselene    3A
Giusiano Clara classe     1A,
 
e 3 allune di Venasca 
.
Bracci Morena          2A
Rinaudo Matilde        3B
Ciobotaru Florentina  3B.
 
 Faccio tutti i complimenti alle ragazze per il loro comportamento, grinta e impegno dimostrate e ringrazio per la collaborazione dei genitori di Sampeyre che gentilmente ci hanno assicurato il trasporto.
 
Prof. Negrila Catalin

Un album fotografico dell'avvenimento è disponibile qui.

Spettacolo di fine anno S. M. di Piasco - 11.6.2015

Dettagli

Anche quest'anno si è svolto il consueto spettacolo di fine anno ad opera degli studenti del plesso delle scuole medie di Piasco, coordinati dalla Prof. Anna Pasio. Come sempre ho scattato molte fotografie, rese poi disponibili, come ricordo, per gli alunni. Negli anni passati ho usato sistemi diversi per condividere le foto con gli allievi (ad esempio con DropBox). Da poco tempo Google ha reso disponibile un servizio direi rivoluzionario per l'archiviazione e la condivisione delle foto, che offre, a fronte di un’accettabile ridimensionamento delle foto (da 18 a 16 Mpx, nel caso delle foto in oggetto), una comodità di gestione delle foto veramente notevole.

Ho scattato le foto originali dello spettacolo di fine anno con una fotocamera reflex Canon, con dimensioni di 5.184 x 3.456 = 17.915.904 pixel, corrispondenti a circa 18 Mpx. ed ho preparato un album con tutte le foto dello spettacolo, disponibili per lo scaricamento a 16 Mpx (come già detto, ad una diminuzione ridotta delle dimensione delle foto corrisponde una notevolissima facilità di gestione delle stesse).

Dopo l’upload degli scatti fotografici su Google Foto ed il successivo download, le foto risultano di 4898 x 3265 = 15.991.970 pixel, corrispondenti a circa a 16 Mpx, come ci si aspettava, dato il limite di 16 Mpx posto dal sistema. Molto probabilmente è stata anche applicata una leggera compressione jpg, dato il minore spazio su disco occupato dalle foto. E’ possibile scaricare l’intero album di foto, oppure le singole foto, dopo aver cliccato sulla foto che interessa.

Si consiglia di scaricare, se interessa, il prima possibile l’album o le foto che interessano ed archiviarle sui propri computer, evitando il rischio, per i motivi più disparati, di non trovarle più disponibili sul web per lo scaricamento in alta dimensione.

L’album delle foto, è disponibile per lo scaricamento qui.

Come si può immaginare questo può essere un valido metodo anche per il backup delle nostre foto (magari organizzate in album), conservate sui computer personali, se non previsto in altro modo, per limitare il rischio di perdita, Sarà quindi possibile accedere alle foto od agli album, effettuando il login dalla pagina di Google, cercando nelle “App Gogle" o su “altro", il servizio “Foto”.

 

Mario Burzio - Giugno 2015

 

 

 

 

 

 

 

 

Premio per i ragazzi di Brossasco

Dettagli

Venerdì 29 maggio 2015,presso il teatro Toselli di Cuneo sono stati premiati i ragazzi di Brossasco della classe quinta e prima media nell'ambito del progetto "Inventa la tua favola", promosso dalla L.i.l.t. e patrocinato dall' ex-Provveditorato agli studi di Cuneo.

La favola intitolata "Battistino" è stata scelta fra le oltre 300 pervenute ed è stata inserita,insieme ad altre 50,nel libro "Inventa la tua favola " a pag 86.

-Mangiare sano

-fare sport 

- evitare cattive abitudini come fumo e alcool 

sono stati i punti focali del lavoro svolto con i volontari della Lilt.

Gli alunni sono stati premiati con una copia del summenzionato libro.

 

Qui la notizia su Targato CN

 

Colucci Maria Maddalena 

Uno studente di Venasca alla Bocconi di Milano

Dettagli

La matematica? Un gioco da ragazzi!

 

Gli enigmi matematici appassionano da sempre l’uomo, assai più della matematica, disciplina ostica per antonomasia, vero e proprio spauracchio per generazioni di scolari (e di adulti). Lo scorso 16 maggio si è tenuta a Milano presso l'Università Bocconi la finale nazione della ventiduesima edizione dei “Campionati Internazionali di Giochi Matematici”. Hanno partecipato alla gara migliaia di studenti, da quelli della scuola secondaria di primo grado a quelli universitari, oltre ad appassionati di ogni età. I concorrenti di norma non amano imparare a memoria formule e teoremi, è invece l’intuizione che li esalta: quel sussulto di “creatività rigorosa” che li porta a risolvere brillantemente problemi irrisolvibili per i più. Si tratta di individui dotati di una “beautiful mind”, una mente speciale, capace di comprendere le leggi matematiche, che troviamo scritte nel mondo in cui viviamo: dalla forma a spirale di una chiocciola, di una pigna o di una galassia, alle oscillazioni dei mercati finanziari, delle onde marine o delle vibrazioni sonore. Fra le persone dotate di questa affinità con la matematica c’è anche Pietro Montano, studente di Brossasco che frequenta la classe seconda media a Venasca. Pietro ha partecipato alla competizione milanese dopo aver vinto a marzo le semifinali provinciali di Fossano, nella categoria riservata agli alunni di prima e seconda media. “La finale di Milano è stata un’esperienza unica ed emozionante” – commenta il protagonista – “La mia prova è stata sostenuta da circa 1700 giovani, provenienti da tutta Italia. La sfida, che si è svolta in un luogo affascinante come la Bocconi, è stata molto stimolante”. Come è andata la gara? “I problemi che ho dovuto risolvere non erano complicati: mi ero allenato bene per affrontare i rompicapi proposti dagli organizzatori dei giochi. Sono riuscito a trovare tutte le soluzioni e a consegnare il mio elaborato fra i primi, in meno di un’ora. Purtroppo l’emozione di questo esordio mi ha giocato un brutto scherzo: ho commesso un banale errore di calcolo e ho trascritto male un numero sulla scheda dei risultati”. Quindi la vittoria è sfumata? “La graduatoria sarà pubblicata solo ai primi di giugno, ma è probabile che mi sia classificato fra i primi duecento. Si tratta di un buon risultato, ma resta il rammarico per non aver centrato un obiettivo alla mia portata: arrivare tra i primi cinque e volare a Parigi con la nazionale italiana, per la finale internazionale.” Proverai a tagliare questo traguardo in futuro? “Mi auguro proprio di giocare nuovamente con la matematica già il prossimo anno, quando però il confronto sarà più duro, poiché passerò alla categoria successiva, che comprende studenti di terza medie a di prima superiore. Questa prima esperienza mi ha insegnato tanto: cercherò di farne tesoro”. Desideri ringraziare qualcuno? “Devo dire grazie ai miei genitori per il sostegno e l’incoraggiamento, agli amici che hanno tifato per me e al prof. Costamagna, che ha spronato gli studenti venaschesi a partecipare ai giochi matematici.” E la comunità locale ringrazia Pietro per la sua intraprendenza e gli augura un radioso avvenire matematico, sapendo che, come scrisse Georg Cantor: “L’essenza della matematica è la libertà”.

 

L'articolo su Pietro Montano, pubblicato sul Corriere di Saluzzo del 4.6.2015

 

Alberto Costamagna

Gita a Roma 4-6 marzo 2015. Album fotografico

Dettagli

Le classi 3° della scuola media di Venasca hanno effettuato, dal 4 al 6 marzo 2015, una visita didattica a Roma.

Un album fotografico di alcuni momenti della visita didattica è diponibile qui.

M. B.

   
© ALLROUNDER